TEATRO SAN GIUSEPPE via Dal Pozzo 19 FAENZA

La Parrocchia di san Giuseppe con il patrocinio del Comune di Faenza organizza la

  26a edizione della RASSEGNA CONCORSO di Commedie dialettali

TEATROINSIEME

Sabato 13 gennaio 2007 h. 21 il PICCOLO TEATRO DELLA CITTA' DI RAVENNA

presenta: GIUVANINO tre atti di Bruno Marescalchi

 

Sabato 20 gennaio 2007 h. 21 LA COMPAGNIA GIOVANI DI CHIUSURA di IMOLA

presenta: AGOST 1958 tre atti di Luigi Antonio Mazzoni

               

Sabato 27 gennaio 2007 h. 21 LA COMPAGNIA SAN SEVERO di PONTE NUOVO (RA)

presenta: QUEL CHE CONTA L'E' AVLES BEN di anonimo

 

Sabato 3 febbraio 2007 h. 21 LA CUMPAGNEIA DE BON UMOR di GRANAROLO FAENTINO

presenta: AL MAGAGN INSCARTUZEDI  atti di Forti Arturo e Passini Gildo adattati da Pezzi Giovanni

 

Sabato 10 febbraio 2007 h. 21 La CUMPAGNI' DLA PAROCHIA di CARPENA (FC)

presenta: LA SAJETTA tre atti di Paolo Maltoni

 

Sabato 3 marzo 2007 h. 21 LA COMPAGNIA A RUMAGNOLA di BAGNACAVALLO

presenta: L'AMOR L'E' FAT PAR I ZUVAN tre atti di Ermanno Cola

 

Sabato 10 marzo 2007 h. 21 LA COMPAGNIA CINECIRCOLO DEL GALLO di FORLI'

presenta: SA DET I NOMAR due atti brillanti di Forti e Pitteri

 

Sabato 17 marzo 2007 h. 21 LA CUMPAGNI' DLA ZERCIA di FORLI'

presenta: UNA VOLTA IN RUMAGNA tratta da G.Spagnoli da “AI TEMP D'LANDON” di U. Maioli

 

Sabato 24 marzo 2007 h. 21 IL TEATRO ROMAGNOLO D.L.F. di FAENZA

presenta: UNA DONA DA SUNZEN di Bruno Goldoni

 

Sabato 31 marzo 2007 h. 21 premiazioni, poi fuori concorso LA COMPAGNIA AMICI DEL TEATRO di CASSANIGO presenta: UJ ERA AJIR E PORCH !! tre atti tratti da “Beniamin el morosee” di Antonio Menichetti

 


Siamo a presentarvi la nuova Rassegna-Concorso “TEATROINSIEME” del teatro San Giuseppe di Faenza. Questa 26a edizione avrà solo 10 serate. Perchè?

La passata edizione era eccezionale: la venticinquesima!

Grande è stato lo sforzo organizzativo, ma non sempre positivi sono stati i risultati. Non possiamo tacere che se non mancano le Compagnie che desiderano recitare nel nostro teatro, a volte mancano gli spettatori. La realtà faentina spesso offre in contemporanea ben tre spettacoli dialettali; il pubblico che capisce il nostro idioma è in diminuzione  ed inoltre il nostro teatro è penalizzato dai costi in quanto è di dimensioni più grande.

Queste considerazioni hanno portato il Comitato di gestione a compiere queste scelte:

- oltre la Compagnia vincitrice della scorsa edizione, gli “Amici del teatro” di Cassanigo abbiamo scelto la Compagnia “ La Rumagnola “ di Bagnacavallo e il “Cinecircolo del gallo” di Forlì per la fedeltà (sono state presenti alla Rassegna sin dalla seconda edizione) e la “Cumpagneia de bon umor” di Granarolo, non presente nella passata edizione, perchè nel nostro teatro ha sempre avuto un buon seguito di pubblico.

- i rimanenti sei posti sono stati lasciati a chi telefonava per primo, dopo l'invito per posta, considerando che ora tutte le lettere spedite a Faenza vengono selezionate a Bologna e quindi i tempi di consegna dovevano essere abbastanza simili.

Temevamo le proteste degli esclusi: così è stato!

Siamo aperti a suggerimenti e cercheremo una migliore soluzione, magari facendo roteare ogni due anni alcune Compagnie, che da noi hanno una minore presenza di pubblico.

Come è nostra abitudine informiamo di come abbiamo utilizzato il ricavato dell'ultima serata della scorsa edizione : abbiamo rinnovato l'adozione di My Ravy, un ragazzo cambogiano di 17 anni che studia presso il “Don Bosco Technical School e Orphanage” di  Bangkok in Thailandia.

Rimangono come gli scorsi anni le possibilità di abbonamento e prenotazioni, come potete leggere nella pagina seguente. Invariato il costo del biglietto.

Ringraziamo per il patrocinio l'Assessorato alla cultura del Comune di Faenza e gli sponsors che ci sostengono, in particolare il Banco di Credito Cooperativo Ravennate ed Imolese.

Sperando di incontrare il vostro gradimento, vi aspettiamo e vi auguriamo

BUON DIVERTIMENTO !

abbonarsi conviene !

abbonamento con biglietto intero 56 Euro

abbonamento con biglietto ridotto 40 Euro


SABATO 13 GENNAIO 2007 ALLE ORE 21

IL PICCOLO TEATRO DELLA CITTA' DI RAVENNA

 presenta

 

 GIUVANINO

tre atti di Bruno Marescalchi

 

 

Personaggi                                                                             Interpreti

 

GIUVANINO(Prot. Maschile)                                              GIORDANO PINZA

BIANACA su moj (Prot . Femminile )                                    BRUNELLA AMADORI

MALACHI' la surela ad                                                         ANNAMARIA ORIOLI

GRAMOFAN l'ost bab ad                                                    MARIO EMILIANI

BEGA e ad                                                                            PAOLO SOPRANI

FALPON                                                                               RAOUL LOLLI

PIGURI' fradel ad                                                                  STEFANO MONTEFIORI

MANGASCIAR                                                                    ENRICO FAMCIULLINI     

SVARNAZA                                                                         MAURO CASADIO

TERESA la beglia                                                                  FLORIANA GORI

STELLA la bugadera                                                             CAMILLA BOSI      

ERMELINDA la serta                                                            FABIANI FANTI

IRENE la piscera                                                                   ORNELLA MICCOLI

GIOIA la becamorta                                                               SIMONA FABBRI

GNORGNA un cliént                                                             RENZO GENTILI

CARO TE un'ètar cliént                                                          ANTONIO PAGNANI

PERSIA la spazina                                                                 GABRIELLA GHIRARDELLI

Il commissario di P.S.                                                             FRANCESCO SCATIGNA

Primo avventore                                                                     DECIMO BABINI- D.BARTOLETTI

Secondo avventore                                                                 VALMERIO GASPERONI

Terzo avventore                                                                      EZIO ROSSI

Quarto avventore                                                                    GIANCARLO RICCARDI

Primo agente P.S . / un passante                                             SERGIO GONDOLINI

Secondo agente di P.S.                                                           PAOLO GUERRA

                         

Regia di Roberto Battistini

Costumi di Vitaliana Pantini

Trucco di Antonella Antonellini

Luci di Silvano Bratti e Davide Martoni

Effetti sonori di Giorgio Ballanti

 

E' la storia di un oste vedovo, assieme a due figli piuttosto originali e una sorella “incagliata” ma non troppo, che conducono una bettola fuori paese. Inoltre per arrotondare hanno dato ospitalità in cambio di poche lire ad una giovane mamma, abbandonata dal marito in circostanze misteriose. Il tranquillo scorrere del tempo viene scosso improvvisamente da un grave fatto di cronaca e la “forza pubblica” avvia immediatamente le indagini...

 

 


 

 SABATO 20 GENNAIO 2007 ALLE ORE 21

  LA COMPAGNIA GIOVANI di CHIUSURA (IMOLA)

 presenta

 

 AGOST 1958

 tre atti brillanti e quattro quadri di Luigi Antonio Mazzoni

 

Personaggi                                                               Interpreti

 

INES                                                                          BENEDETTA MONTEFIORI

ESTER                                                                       CRISTINA ZARDI

CENZA                                                                     BRUNELLA MARTIGNANI

MARIA                                                                      MARTA CASTELLARI

ALVIRA                                                                    ANNA TOZZOLA

OFELIA                                                                     LUISA BACCHILEGA

DESDEMONA                                                          ROMINA MONTEFIORIE

TUGNO'                                                                    SILVANO BALDISSERRI

PRIMO                                                                      MATTEO ZARDI

DELMO                                                                     GIULIANO ZACCARINI

RICO                                                                         GIOVANNI GUIDI

BISTCINA                                                                GIOVANNI ZARDI

ZIZARA                                                                     LUCIANO FARNE'

GIOVANNI                                                               LUCA BALDUZZI

ENZO                                                                        LUCA FESTA

 

Regia di Luciano Farnè

Costumi: Tiziano Loreti

Tecnico luci e suoni: Roberto Farne'

 

E' la storia di una famiglia che nel 1958, l 'anno della vittoria di Ercole Baldini, ma anche dei raggiri finanziari di Giambattista Giuffrè, vive le tensioni di quegli anni che saranno chiamati “quelli del miracolo economico”. Si abbandonano le campagne attratti dalla prospettiva di un lavoro in città capace di assicurare un maggior benessere identificato con il possesso dell'auto, del televisore, di tanti beni di consumo. Ma è proprio qui la felicità?

 


 SABATO 27 GENNAIO 2007 ALLE ORE 21

  LA COMPAGNIA SAN SEVERO di PONTE NUOVO (RA)

 presenta

 

 QUEL CHE CONTA L'E' AVLES BEN

 Tre atti brillanti di autore anonimo

 

 personaggi                                        interpreti

 

ARTIBANO                                                              ROMANO COMANDINI

ULGHINA la moglie                                                   SIMONETTA MELANDRI

ELVIRA la figlia                                                         LORETTA CORBARA

ISABELLA sorella di Unghina                                   MONICA RAVAGLIOLI

AMEDEO fidanzato di Elvira                                      MATTEO CIVINELLI

TONINO il nonno                                                      RUGGERO GUIDI    

GENOVEFFA la nonna                                              LAURA TIMONCINI

ORAZIO il meccanico                                                MARCO CONFICCONI

DOTTORE                                                                MICHELE DAPPORTO

CATERINA signora- bene                                         GIULIANA CAMORANI

ORSOLINA signora un po' ... svitata                         GABRIELLA BRIGO   

 

Regia di Maria Rosa Prati

Parrucchiera: Elena Monti

Rammentatrice: Maria Rosa Prati

Tecnico audio ed effetti: Massimo Guidi

 

E' la storia di Artibano, costretto a condividere la vita familiare con due suoceri invadenti e una cognata zitella e piagnucolona. In più ha un pensiero fisso: una camera da affittare per arrotondare il bilancio familiare. Quando pensa di vedere realizzato il suo sogno una serie di eventi faranno sfumare i suoi progetti; alla fine però si renderà conto che ...“quel che conta l'è avles ben!”

 


 

 SABATO 3 FEBBRAIO 2007 ALLE ORE 21

  La CUMPAGNEIA DE BON UMOR di Granarolo faentino

 presenta

 

 AL MAGAGN INSCARTUZEDI

 Commedia comica in tre atti di Forti Arturo e Passini Gildo

 traduzione e adattamento di Pezzi Giovanni

 

personaggi                                                      interpreti

DON NICOLA il Parroco                              FRASSINETI GIOVANNI

PASQUINO il sagrestano (Prot.M.)               PEZZI GIOVANNI

FILOMENA la perpetua (Prot .F.)                 MORGANTI VITTORIA

FAUSTO e sendic                                          ALTINI SAURO

ELVIRA su moj                                              BANDINI MARTA

ADA su fiola                                                   PEZZI VALENTINA

GAITAN ex sendic                                         GUERRINI GIANFRANCO 

DOROTEA su moj                                         CASAMENTI VIERA

PIPPO su fiol                                                  LEONARDI IVAN

GUSTI' e magnaprit                                        GUERRINI GIANFRANCO

CONTESSA PEDRONI                                CASTELLANI CINZIA                                

 

Regia di Morganti Vittoria

 

E' la storia di un Parroco di campagna, da poco tempo arrivato arrivato nella nuova sede del suo ministero. E' un sacerdote, mite e votato alla carità estrema, alle prese con una perpetua brontolona da una parte e dall'altra con un sagrestano furbo ma risentito. L'attività parrocchiale sembra procedere tranquilla ma l'imprevisto è dietro l'angolo e...

 


 

 SABATO 10 FEBBRAIO 2007 ALLE ORE 21

  La CUMPAGNI' DLA PAROCHIA di CARPENA (FC)

 presenta

 

  LA SAJETTA

 tre atti in dialetto romagnolo di Paolo Maltoni

 

Personaggi                                                     Interpreti

DELMO coltivatore diretto                             PIETRO COSMI

IOLE moglie di Delmo (Prot. F.)                     ANNA MARIA RAGAZZINI

BETTINA figlia di Delmo                                MANUELA RIVALTA

SUNTA (Assunta) la nonna                             PALMA PIOVACCARI

TUMASIN lavoratore agricolo                        ANDREA PAGANELLI

MARIETTA amica di Iole                               ANGELA GUIDI

ALBERT negretto “vucumprà” (Prot. M)         IVANO VESTRUCCI

DON VASINTO Parroco                              ARMANDO NOBILI

CAROLA amica di Iole                                   FULVIA ZANGARI

                               

Regia a cura della Compagnia

Scenografia: Valeria Brocchi

Suggeritore: Ariano Laghi

 

E' la storia di Delmo, capofamiglia di un tipico nucleo contadino, che vive un momento difficile perchè privato della sua virilità da una saetta. Anche la moglie Iole soffre per questa situazione ed è decisa a trovare un rimedio alla situazione del coniuge. Si sa quanto siano determinate le donne quando vogliono... risolvere i problemi!

 


 

 

SABATO 3 MARZO 2007 ALLE ORE 21

LA COMPAGNIA LA RUMAGNOLA “ di BAGNACAVALLO

 presenta

 

 L'AMOR L'E' FAT PAR I ZUVAN

 tre atti brillanti di Ermanno Cola

 

 personaggi                                                   interpreti

 

NUZINTEN                                                   MICHELANGELO SAVIOTTI       

OLGA su moj                                                 MARIA BAIONI

GIULIA su fiola                                              SONIA CORTESI

TRUVILE' e garzon                                        PIER ANTONIO RAVAGLIA

DELMO                                                        ARTURO PARMIANI

TERESA         su moj                                     ELENA BALLARDINI

FRANCESCO su fiol                                     ANDREA TABANELLI

DON JUSEF e Paruc                                     VITTORIO TARONI

           

Regia di Arturo Parmiani

Luci e scene di Pier Antonio Ravaglia e Giuliano Ghirardini

 

E' la storia di Nunziten, uomo semplice e fidente, poco furbo, che negli anni sessanta a poco a poco ha venduto i propri poderi a Delmo, il suo antico contadino che li ha via via acquistati, arricchendosi in affari non sempre puliti. Fra i due non corre buon sangue e la ragione dell'inimicizia di Delmo è la rabbia di aver perduto, da giovane, Olga, la sua fidanzata di un tempo, che ha sposato Nunziten. Vorrebbe che il figlio Francesco ora sposasse Giulia, la figlia di Nunziten, quasi per avere una rivincita della delusione del tempo passato. Ma le cose non sempre vanno come si vorrebbe e allora...


 SABATO 10 MARZO 2007 ALLE ORE 21

  La Compagnia “ CINECIRCOLO DEL GALLO” di FORLI'

 presenta :

 

 SA DET I NOMAR ?

 due atti brillantissimi di Forti e Pitteri

                                  

Personaggi                                                                 interpreti

 

FAFI' (Giuseppe Zoffoli)                                             DORIANO BORTOLOTTI   

CLEMENTA (detta Tina) su moj                                LAURA SANSOVINI

PINA su fiola                                                              PATRIZIA SANTANDREA

                                                                                  KATIA VALMORI

NANDA la fiola duturessa                                          ELENA PICCHI

                                                                                   WANDA ORLATI

rag. FRANCESCO BETTI detto Chichin                    BRUNO CASALBONI

                                                                                  MASSIMO SANTARELLI

PIPPO autista detto Strabigon                                     ELIO ANGELUCCI

GIULIA segretaria della dottoressa                             BRUNA BATTISTINI

                                                                                  ELVES MASINI

PROFESSORE                                                          GIUSEPPE RAVAIOLI

TIGLIO VOLANTI                                                    RICCARDO PRETOLESI

                                                                                   GABRIELE BRUNELLI

 

Regia di Roberto Montalbini

Scene e luci: Anna Tartani

Scenografia a cura della Compagnia

 

E' la storia di due giornate d'estate di Fafì: la prima a Forlì, la seconda nella veranda della “Villa S. Bartolo”.

 


 SABATO 17 MARZO 2007 ALLE ORE 21

 LA CUMPAGNI' DLA ZERCIA di FORLI'

 presenta

 

 UNA VOLTA IN RUMAGNA

 due tempi di Giovanni Spagnoli , liberamente tratto da

 AI TEMP D'LANDON  di U. Maioli

 

Personaggi                                                                 interpreti

 

il conte MONALDO (Prot . M.)                                EZIO BATTISTINI

la contessa FAUSTINA (Prot. F.)                              LORETTA FIUMANA

il marchese CICCHI                                                  GIOVANNI GAROIA

il conte FURIO                                                           FRANCO MONTANARI

il professor LANDONI                                              VITTORIO PRETOLANI

la contadina GIGIA                                                     DANIELA GAUDENZI

il conte COSIMO                                                       DARIO FAVATI

la contessina EUGENIA                                             CARMEN AMATURRO

la venditrice ambulante                                                FRANCA LOMBARDI

il conte PARISI                                                          GIUSEPPE BRUNELLI

il maggiordomo GIACOMO                                       LUIGI CANGINI

il cameriere BATTISTA                                              ARDE BENZI

prima cameriera                                                           NORA BALESTRA

seconda cameriera                                                      CHIARA COLA

 

Regia di Claudio Tura

Direttore di scena: Giorgio Barlotti

Rammentatore: Floriano Focacci

Macchinista: Gino Ravaioli                 

 

E' la storia del nostro passato (1846/47) con lo scopo di riportare l'attenzione su un patrimonio culturale della nostra Romagna. Si mette a fuoco una memoria storica capace di ritrovare nel groviglio dei suoi eventi biografie individuali che assurgono a emblema collettivo. Assistiamo al disfacimento di un settore della nostra società (la nobiltà) per il modo di pensare, di essere, di interpretare (o meglio non interpretare) il divenire delle cose. Il tutto in linea con il concetto che ribadisce che solo la conoscenza del nostro passato ci offre la possibilità di elaborare a fondo il presente.

 

 


SABATO 24 MARZO 2007 ALLE ORE 21

IL TEATRO ROMAGNOLO D.L.F. CITTA' DI FAENZA    

 presenta

 

 UNA DONA DA SUNZEN

 di Bruno Goldoni

 

Personaggi                                                      interpreti

 

TONINA ( Prot . F.)                                      GIUSEPPINA SAGRINI

VERONICA su mama                                    CARLA ROSSI

TUGNI' det Carota su babb (Prot .M)            GIAN PAOLO BERDONDINI         

IRIDE su fiola                                                 ELISA RONDININI

UGHETTO su fiol                                           LUCA FABBRI

MAURI' e garzon                                           ROBERTO GHERARDELLI

RISTEA vicina di casa                                    RITA SENZANI

MORFEO vicino di casa                                 GIANCARLO CATTANI

E SGNOR ZVAN                                          GIACOMO SANGIORGI

E PUSTEN                                                     MISEROCCHI ANDREA     

 

Regia di Giovanni Berdondini

 

E' una storia ambientata in Romagna a fine estate dopo la Legge Merlin (20/2/1958).

 


 

 SABATO 31 MARZO 2007 ALLE ORE 21 

 PREMIAZIONE DELLA 26a RASSEGNA -CONCORSO

  e poi fuori concorso

LA COMPAGNIA AMICI DEL TEATRO di Cassanigo

 presenta

 

 UJ ERA AJIR E PORCH !!

 tre atti in dialetto romagnolo da “Beniamin el morosee” di Antonio Menichetti

 

Personaggi                                                                 interpreti

 

TUGNI' un po' cuntaden un po' sinsel, veduv               FRANCESCO ZOLI

GIOVANNA su surela , ziona , l'è d' cisa                    AMBRA SANGIORGI

PALITA e vsen d'cà , l'è un po' matt                           ALFONSO NADIANI

ANGELA una bela burdela d'Casanigh                       MONICA GAUDENZI

CLAUDIO      l'è fiol ad cuntaden chi sta in se su        MARCO BENTINI

PATRIZIA etra bela burdela, l'è serva a Bulogna         ROMINA CAVALLI

DUNE' l'è temid e un po' zigh                                      MIRKO DONATI

TUDINA la su mbrosa                                                LAURA PRATOLESI

JOLANDA DE BOSCH vedva                                   RITA SANDRINI

CARLI' veduv                                                             SAURO ZOLI

I BABIN ' D'CASANIGH                                           Gianandrea Nadiani, Pierpaolo Nadiani

                                                                                    Lorenzo Cavalli, Matteo Cavalli

                                                                                   Alberto Bagnara, Luca Ciani   

 

Regia di Rita Sandrini                

 

Allestimento scenico: Maria Francesca Proni

Costumi: Giovanna Amadei                           

Effetti luce e suono: Luca Bentini, Luigi Zanoni, Francesco Cavalli

E' una storia che si svolge nella Parrocchia di Cassanigo negli anni cinquanta nell'aia di Tugnì. Gli scherzi, i lazzi e soprattutto i “fet ad Tugnì” fanno da condimento alle tragedie, agli amori e al tran tran della vita.